Prestiti Inpdap Insegnanti

Prestiti inpdap insegnanti: possibili soluzioni

L’inclusione dell’inpdap da parte dell’inps, avvenuta qualche tempo fa, di fatto trasferisce anche la gestione dei prestiti erogati dall’ ex-inpdap, i piccoli prestiti ed i prestiti pluriennali.

Normale conseguenza di questo passaggio riguarda anche i prestiti inpdap insegnanti. Scopriamo adesso quali sono, attualmente, le forme di prestito insegnanti.

Condizioni generali dei prestiti Inpdap per insegnati

I migliori finanziamenti per insegnanti sono sostanzialmente tre, due di queste prevedono l’erogazione diretta dall’inpdap, l’altra è un prestito in convenzione inpdap dove l’erogazione avverrà da una banca o società finanziaria convenzionata con l’istituto tramite la Cessione del Quinto Docenti.

Leggi:  Cessione del Quinto Inpdap

Per quanto riguarda i prestiti diretti troviamo il  piccolo prestito inps insegnanti (piccolo prestito Inps) ed il prestito pluriennale “diretto”, richiedibile, però, solo da chi risulta iscritto gestione unitaria da 4 anni e con 4 anni di servizio e da chi ha contratto a tempo determinato che sia minimo triennale.

Che sia la prima o la seconda soluzione scelta si dovrà far richiesta online tramite il sito inpdap.

la terza soluzione riguarda i prestiti inpdap insegnanti in convenzione. In questo caso basta contattare le varie banche e società finanziare convenzionate per richiedere un preventivo. Tutto l’iter fino la liquidazione sarà seguito da loro.

Leggi:  Prestiti Inpdap

Prestiti Inpdap insegnanti precari o con contratto annuale soggetto a rinnovo

Per gli insegnanti precari si configurano due possibilità a seconda del loro contratto. Ovvero, per i precari con contratto a tempo determinato di tre anni potranno usufruire d un prestito solo fino alla durata contrattuale, quindi con rimborso massimo in 3 anni.

Per i precari con contratto annuale rinnovabile, invece, sarà possibile accedere alle normali forme di finanziamento, in quanto, paragonabili ai dipendenti pubblici.

 

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *